Auto elettriche: energia pura

di Nicola D. Bonetti

Le auto elettriche o ibride occupano ogni segmento di mercato,
dalle compatte cittadine alle supercar. E superano continui record,
per rendere sostenibile e divertente la guida sportiva

gentleman-auto-motori-elettriche-o-ibride-audi-rs
L’Audi RS e-tron Gran Turismo

All’Esposizione Universale di Parigi del 1900 una vettura rivoluzionaria attira l’interesse. Il motore a benzina alimenta le batterie che a loro volta muovono quattro motori elettrici posti nei mozzi di ogni ruota, realizzando anche la prima trazione integrale della storia. Costruita a Vienna, la fama dilaga e alcuni gentleman driver la ordinano per partecipare alle competizioni. La Lohner-Porsche è progettata da Ferdinand Porsche, la cui visione è sempre oltre i suoi tempi, osando con tecnologie alternative anche quando non si pensa ancora alla sostenibilità.

Oggi, 121 anni dopo, non ci si deve più sentire pionieri guidando auto completamente elettriche o elettrificate (come le ibride a vari livelli). Piuttosto attenti all’ambiente, anche se le vetture sono di lusso o sportive, e persino con la trazione integrale. Rinate come compatte da città, hanno occupato ogni segmento superando continui record prestazionali.

Gentleman ne ha selezionate alcune già in vendita e altre in arrivo. Audi RS e-tron GT è pulita non solo per le emissioni: la linea è filante eppure aggressiva. Pensata in modo sostenibile, ricorre a tecnologie d’avanguardia per il riciclo della plastica e dell’alluminio, impiega materiali con attenzione al pianeta (c’è anche il pacchetto leather free), e la produzione avviene in un impianto carbon neutral. Due volumi, due motori, quattro ruote motrici e cinque metri. Insieme non facile da progettare e ancor meno da fondere, come le esigenze opposte dalla guida urbana alle prestazioni da pista. Con 475 kW è l’Audi di serie più potente di sempre ed è in grado di andare da Milano a Forte dei Marmi, anche molto sportivamente, senza soste per la ricarica. Non è leggera, ma le batterie pesano un terzo di quelle del 1900.

Sempre Audi anticipa il futuro prossimo con A6 e-tron concept, altrettanto elettrica, che definisce lo stile in arrivo. Annuncia la medesima potenza e 700 km di autonomia, come la sportiva dispone di trazione integrale quattro.

gentleman-auto-motori-elettriche-o-ibride-bmw-xi
BMW iX

BMW iX, compatta e potentissima con due versioni fino a 385 kW e 630 km di autonomia, interpreta il lusso con aspetto da sport utility introducendo un design che stacca dalle attuali auto di Monaco. Già ordinabile, ha sostenibilità spinta: le batterie sono prodotte con energia verde certificata, l’alluminio è ottenuto da impianti a energia solare, gli interni hanno pelle conciata con estratti di foglie d’ulivo; tra le materie prime per i rivestimenti del pavimento e i tappetini ci sono reti da pesca recuperate.

gentleman-auto-motori-elettriche-o-ibride-Porsche-Taycan
Porsche Taycan

Porsche Taycan sembrava una provocazione ed è già diventata una gamma: uno o due motori, due o quattro ruote motrici, potenze fino a 560 kW e scatto da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi per Turbo S.

Guidabilità sportiva ed emozionale da Porsche, con quattro o cinque posti, per prestazioni superlative. Disponibile anche in versione Cross Turismo, con carrozzeria wagon e corpo vettura rialzato e per la massima polivalenza. Porsche è tra i rari marchi che si possano considerare come investimento, con divertimento.

Honda «e»

Dalle supercar a un’auto tanto compatta quanto particolare: Honda «e» è un sopraffino esempio di design. Cittadina elettrica che si guida come un giocattolo guizzando tra le curve, è lussuosa pur con aspetto essenziale e rétro. Aprendo le (quattro) porte spalanca un mondo raffinato con materiali pregiati.

È futuribile per la strumentazione composta da un unico schermo che attraversa tutta la plancia fino a comprendere i retrovisori digitali. Sul quale, nelle soste, si può far apparire un acquario e nutrire i pesciolini. Al di là dei gadget è un oggetto di stile che marcherà i tempi.

gentleman-auto-motori-elettriche-o-ibride-maserati-levante-hybrid
Maserati Levante Hybrid

Maserati Levante Hybrid con la berlina Ghibli Hybrid rappresenta l’esordio del marchio nell’elettrificazione, interpretata in senso essenziale e sportivo: tra le vetture selezionate da Gentleman è la sola a far sentire il ruggito che fa parte del fascino inconfondibile e pungente come la meccanica del Tridente. Il motore è un 2 litri a benzina con aiuto elettrico dal modulo ibrido a 48 Volt per erogazione con maggior coppia: la batteria aggiuntiva installata al posteriore per bilanciare i pesi, si ricarica nelle decelerazioni, senza altre complicazioni.

Complessivamente i cavalli sono 330, con riduzione di emissioni e consumi rispetto al V6 di simile potenza. Forme scolpite e guidabilità sportiva (il motore è più leggero), con stile ruggente: presentata con il brand ambassador David Beckham, sarà in vendita a breve. Con 200 esemplari numerati, la Launch edition con cerchi da 21”, avrà tre colori esclusivi: Blu Nobile, Bianco Alpi e Grigio Evoluzione.

Jaguar I-Pace

Tra le auto elettriche o ibride Jaguar I-Pace è compatta, elegante e riconoscibile: ha insospettabili prestazioni dal fuoristrada agli autodromi, con disinvoltura britannica. Il model year 22 si evolve nell’infotainment con navigazione ad autoapprendimento, permette ricariche domestiche più rapide, estende l’autonomia a 470 km, filtra e sanifica l’aria per gli occupanti e aggiorna i software da remoto.

Mercedes EQS

Mercedes EQS è la Classe S del marchio EQ: prima berlina luxury elettrica, ridefinisce il segmento delle ammiraglie. Combina tecnologia, design, funzionalità e connettività, con sistemi e dettagli per coccolare guidatore e passeggeri. Con potenze fino a 385 kW, ha trazione integrale e autonomia di 770 km. Il futuro è già arrivato

gentleman luglio 2022 speciale sport

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo