Regate. Sfide tra titani

di Giuliano Luzzatto - Foto Courtesy Rolex

Il mare della Costa Smeralda, a settembre, ospita i grandi eventi velici organizzati da Rolex con i più prestigiosi yacht club italiani. Protagonisti, i top della cantieristica mondiale

Maxi Yacht Rolex Cup 2021
Un momento della Rolex Maxi Yacht Rolex Cup 2021 a Porto Cervo. Tra i protagonisti, il J Class Topaz.

L’appuntamento è il 4 settembre per gli oltre 50 maxi yacht che partecipano all’evento clou della stagione per le imbarcazioni a vela dai 18 metri in su. La Maxi Yacht Rolex Cup è un rito annuale, dove lo sport si unisce al glamour del luogo e gli armatori, giunti da tutto il mondo, si ritrovano a Porto Cervo tra agonismo e amicizia.

Oltre all’impegnativa giornata in mare, la convivialità è, infatti, garantita dai molti eventi, primo tra tutti il grande galà Rolex all’Hotel Cala di Volpe.

Giunta alla sua 32ª edizione, la Maxi Yacht Rolex Cup richiama a Porto Cervo il top della cantieristica velica mondiale insieme a velisti professionisti di fama internazionale, campioni olimpici e protagonisti delle campagne America’s Cup: dal Maestro Jochen Schuemann, 3 ori e un argento olimpico, tattico sul Wally Cento Magic Carpet 3, uno yacht sempre ai vertici in questa regata, al timoniere di Luna Rossa, Francesco Checco Bruni, che, a Porto Cervo, sarà tattico del Wally 93’ Bullitt di Andrea Recordati; fino all’americano Ken Read, presidente della più importante veleria del mondo e concorrente di primissimo livello.

Loro Piana Superyacht Regatta 2019
Il Wally 100 Magic Carpet 3: sempre ai vertici delle regate, è fra i protagonisti della Maxi Yacht Rolex Cup a Porto Cervo, a settembre.

L’evento, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con l’International Maxi Association e con il supporto dello storico title sponsor Rolex, regala una settimana molto articolata: per i racer puri sono previste prestazioni più tecniche tra le boe, mentre per i maxi yacht che hanno un doppio utilizzo, sia crociera che regata, si privilegia la navigazione costiera nell’Arcipelago di La Maddalena, unico al mondo e particolarmente amato dagli equipaggi che arrivano dall’estero.

Alla Maxi Yacht Rolex Cup partecipano ben quattro J Class, le elegantissime imbarcazioni di oltre 40 metri che negli anni 30 si contendevano l’America’s Cup, cinque ultra competitivi Maxi 72 e due debutti eccezionali. Presenti, infatti, gli attesissimi My Song di Pier Luigi Loro Piana, primo esemplare di ClubSwan 80, e Flying Nikka di Roberto Lacorte, il primo mini maxi in grado di volare sui foil esattamente come le barche che si sono contese l’ultima edizione dell’America’s Cup.

Un’mmagine suggestiva della Rolex Swan Cup nel mare della Costa Smeralda.

Giusto il tempo che i maxi lascino gli ormeggi ed ecco la Rolex Swan Cup, evento biennale che celebra la lunga collaborazione, datata 1980, tra Rolex, il cantiere Nautor’s Swan e lo Yacht Club Costa Smeralda, organizzatore dell’evento in programma dall’11 al 18 settembre.

La regata attira una grande flotta di yacht che ripercorrono la gloriosa storia del cantiere finlandese, oggi di proprietà italiana, iniziata nel lontano 1967 con il primo 36 piedi, Tarantella, che naviga ancora come se fosse stato varato ieri, per evolvere verso le tre gamme di oggi: i cruiser classici, i modelli da regata della linea Club Swan e i maxi yacht, personalizzati secondo i desideri dei loro armatori.

Protagonista della Rolex Swan Cup, Geist, yacht Spirit of Tradition di 111 piedi. 

La Rolex Swan Cup è riuscita a mantenere uno spirito ancora amatoriale: assieme alle star della vela imbarcate sugli yacht più competitivi si trovano, infatti, equipaggi di amici e familiari che dormono a bordo. Quello che è certo è che tutti si incontrano post regata in Piazza Azzurra o al Rolex Dinner Party sul grande prato dell’Hotel Colonna Pevero.

Una curiosità: tra gli armatori più fieri e appassionati c’è anche il presidente di Nautor’s Swan, Leonardo Ferragamo, al timone del suo Cuordileone con il quale ha recentemente conquistato il campionato mondiale della classe Club Swan 50.

gentleman yacht eventi velici organizzati da Rolex Le barche Ritual e Lady completano il loro passaggio attorno alla Giraglia gir22cb_16021236
I due yacht Ritual e Lady completano il loro passaggio attorno alla Giraglia.

Con la Rolex Swan Cup, il 18 settembre a Porto Cervo si spengono i riflettori dei grandi eventi velici organizzati da Rolex in collaborazione con i più prestigiosi yacht club italiani.

Un’avventura iniziata a Portofino, ad aprile, con le Regate di Primavera, che hanno inaugurato la stagione dei maxi yacht ospiti dello Yacht Club Italiano; proseguita a maggio, con la Tre Golfi, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela (Santa Lucia – Ponza – Li Galli – Capri), e con la Rolex Giraglia, a giugno.

L’equipaggio di Lisa R, il Ker 46 di Giovanni Di Vicenzo, vincitore overall, premiato da Stefano Muller, direttore generale Rolex. Alla sua sinistra, il tattico Francesco Bertone; alla sua destra, Piero Riccetti, boat captain.

L’evento, tra i più attesi, sulla rotta che da Saint-Tropez porta all’isola della Giraglia, di fronte alla Corsica, che si conclude a Genova, sede dello Yacht Club Italiano, ha visto come protagonista il Wally 100 di Sir Lindsay Owen Jones: Magic Carpet 3, dopo un’aspra battaglia contro il Maxi 100 Arca SGR dello skipper Furio Benussi, ha tagliato per primo il traguardo in tempo reale. Riuscirà a conquistare anche la Maxi Yacht Rolex Cup?

gentleman settembre 2022

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo