Furla Series: i Misfits di Nairy Baghramian

di Giuliana Di Paola

Furla Series: i Misfits di Nairy Baghramian, alla Gam di Milano fino al 26 settembre, è la prima personale in Italia dell’artista iraniana e la terza tappa del programma con cui, dal 2017, la Fondazione Furla promuove l’arte contemporanea.

 

furla-series-i-misfits-di-nairy-baghramian
Jumbled Alphabet (2021) accoglie i visitatori della personale di Nairy Baghramian nell’atrio della Gam di Milano.

Furla Series #03 Misfits di Nairy Baghramian, alla Gam di Milano fino al 26 settembre, è la prima personale in Italia dell’artista iraniana basata a Berlino e la terza tappa del programma promosso dalla Fondazione Furla quattro anni fa per promuovere l’arte contemporanea. Dal 2017 Fondazione creata, dieci anni prima, da Giovanna Furlanetto produce mostre ed eventi dedicati ad alcuni tra i più significativi artisti nazionali e internazionali.

furla-series-i-misfits-di-nairy-baghramian
Jumbled Alphabet (2021) è realizzata a partire da una foto di Nick Ash della figlia incorniciato con legno di noce dal progetto McNamara di Danh Vo.

Ad accogliere e sorprendere i visitatori della mostra nell’atrio della Gam c’è Jumbled Alphabet (2021), un’opera fotografica per l’artista nota per le sue sculture. Il ritratto fotografico di Nick Ash della figlia è il manifesto programmatico di Misfits, in senso letterale vuol dire disadattati e nel senso lato di pezzi che non combaciano, non si adattano come un bambino imbronciato che non sorride all’obiettivo.

Fusioni in alluminio dipinto, marmo (Rosa California).

La mostra curata da Bruna Roccasalva tocca alcuni temi ricorrenti nel lavoro della Baghramian come l’interesse ad attraversare e ripensare i confini e per il rapporto che lega l’oggetto estetico e la cornice che lo ospita. In questo caso le opere e il loro allestimento sono state pensate proprio per la Gam di Milano e si accordano con le sculture esterne in marmo con cui dialogano in un continuo rimando tra interno ed esterno..

gentleman-magazine-talia-furla-series-misfits-di-nairy-baghramian
Fusioni in alluminio dipinto, granito (Costa Smeralda).

Le opere si accordano perfettamente alle sale della Galleria d’arte moderna e ai giardini di Villa Reale accessibili solo a bambini e adulti che li accompagnano. Le fusioni di alluminio, dipinte a mano e con piccole volute sbavature, sono abbinate cromaticamente ai decori delle varie sale della Galleria.

gentleman-magazine-talia-furla-series-misfits-di-nairy-baghramian.esterno
Le sculture di marmo all’esterno nei giardini di Villa Reale accessibili solo ai bambini e ai loro accompagnatori.

Si tratta della prima volta che Baghramian lavora il marmo che ha scelto sempre di accordare cromaticamente dall’azzurro della varietà Costa Smeralda alle variazioni di differenti rosa Norvegia e California, fino all’immacolato fino all’immacolato bianco del Versilys Altissimo e dello Statuario Altissimo.

gentleman-magazine-talia-furla-series-misfits-di-nairy-baghramian-marmo.rosacalifornia
Due delle sculture in marmo all’esterno: in primo piano, Versilys Altissimo e, dietro, Rosa California.

Le due varietà provengono dall’omonima cava del monte Altissimo in località Serravezza la stessa preferita da Michelangelo. Perché la qualità del marmo proveniente da questa cime della Alpi Apuane, per il Bonarroti non aveva paragoni: “di grana unita, omogenea, cristallina, ricorda lo zucchero”.

gentleman-magazine-talia-nairy-baghramian-marmo-altissimo-cavahenraux.JPG
Nairy Baghramian presso la cava Henraux del monte Altissimo sulle Alpi Apuane, da dove proviene il marmo preferito da Michelangelo.

FURLA SERIES. NAIRY BAGHRAMIAN. Misfits

GAM – Galleria d’Arte Moderna, via Palestro 16, Milano. 26 maggio – 26 settembre 2021

Prenotazione online: museicivicimilano.vivaticket.it

Visite guidate su prenotazione: admaiora.education

 

gentleman luglio 2022 speciale sport

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo