Gentleman&Lei Ottobre. Il potere della bellezza

di Giulia Pessani

La riscoperta del bello passa anche attraverso la sapienza artigianale e la creatività dei grandi stilisti. Poi, weekend d’autunno, le professioni al femminile nell’arte, i must have moda. Da non perdere, lo Speciale Immobiliare. Questro e altro è ancora il numero di Gentleman&Lei ottobre

gentleman-magazine-italia-cover-editoriale--gentleman&lei-ottobre-dolce-e-gabbana

Il principe Miškin nell’Idiota di Dostoevskij dice: «La bellezza salverà il mondo». Citata infinite volte, nei contesti più disparati, è una frase che evoca mondi meravigliosi ed è talmente conosciuta da essere ormai una sorta di mantra rassicurante.

La bellezza potrà salvare l’Italia, il Paese della Grande bellezza?

È il passaggio più naturale per tutti coloro che si occupano del bello, dal territorio al cibo e al vino, dall’arte manifatturiera alla tecnologia, alla ricerca scientifica. L’Italia eccelle perché in dono ha avuto la bellezza.

Seguendo questo filo logico, il Gruppo Dolce&Gabbana, sotto la straordinaria spinta creativa degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana, e la guida razionale del ceo Alfonso Dolce, persegue questa idea: mettere a sistema la bellezza, partendo dall’alta moda, che nasce dal tocco unico e sapiente di artigiani (o forse artisti…), si arriva al meccanismo di un orologio, al profumo di un vino, fino all’arredamento di tutta la casa, un nuovo progetto appena presentato a Venezia.

Ogni elemento, dal pezzo da centinaia di migliaia di euro al profumo, può contribuire ad alimentare il desiderio della bellezza italiana? Può salvarci questa bellezza? Forse sì, ma è necessario che il sistema Paese ci creda e integri tutte le risorse. Vale per l’élite dell’alta moda che così acquista anche un significato diverso e più globale, come per ogni altro settore.

gentleman-magazine-italia-eidotriale-gentleman-&-lei-ottobre-IlariaBonacossa_Ph_Giorgio-Perottino_2020
Un mestiere sempre più al femminile, l’arte, dal mercato alla direzione dei poli museali, dall’organizzazione di eventi e mostre ai nuovi progetti integrati. Ilaria Bonacossa è un esempio positivo di questo percorso. È pronta con una nuova edizione in presenza di Artissima, che torna a Torino all’inizio di novembre, dopo un’apertura di stagione ricca di appuntamenti, da Miart ad Art Basel, a Tefaf. E il fenomeno degli NFT (Non fungibile token, opere uniche registrate su piattaforme blockchain):

da guardare come un mezzo e non fine, il digitale è un’opportunità.

gentleman-magazine-italia-editoriale-gentleman-&-lei-ottobreYAYOI-KUSAMA

Se fondazioni per la cultura e bancarie sono tra i player da tenere d’occhio per il mondo dell’arte, è ormai assodato lo stretto rapporto fra beni di lusso e arte. Così nasce, per esempio, la collaborazione fra l’artista mondiale giapponese Yayoi Kusama e Veuve Clicquot: pois e fiori giganti per celebrare la vita (una sensazione ancor più forte dopo il Covid e considerando gli oltre 90 anni dell’artista), in attesa della grande mostra personale al Gropius Bau di Berlino.

Contaminazioni fra mondi è la parola chiave per guardare oltre.

gentleman-magazine-italia-editoriale-gentleman&lei-ottobre-saint-tropez-michael-kroul-XCeF9q1YyAE-unsplash
@Michael Kroul / Unsplash

Weekend d’autunno, fuga dalla città con le amiche? Saint Tropez è la meta giusta.
Voglia di tocco fresco e gentile al viso per sentirsi più sicure nella nuova vita su Zoom? C’è chi pensa a voi… Desiderio di una nuova casa? Chiude il giornale lo Speciale Immobiliare, con i grandi cantieri che stanno rivoluzionando i palazzi storici di Milano, i rifugi in campagna e le proposte degli operatori del settore. Queste e molte altre idee arricchiscono il nuovo numero di Gentleman&Lei.

Buona lettura e buon divertimento.

gentleman magazine giugno 2022

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo