Jeff Koons e BMW, l’automotive diventa arte

Jeff Koons si fa una dedica. In collaborazione con BMW l’artista americano ha dato vita all’auto dei suoi sogni. Una berlina Pop.

gentleman auto arte jeff koons bmw

The 8X Jeff Koons

Come disse Andy Warhol,  fondatore di questa corrente: «la pop art è un modo di amare le cose»…come, per esempio, trasformare un’automobile in una scultura. The 8X Jeff Koons è il veicolo dal design più elaborato di tutta la storia di BMW, sarà presentato per la prima volta al pubblico globale in occasione di Frieze Los Angeles. BMW è un partner di lunga data della fiera d’arte, Jeff Koons sarà rappresentato dalla Pace Gallery in loco, situata in Melrose Avenue.

gentleman auto arte jeff koons bmw

Un capolavoro di artigianato

La versione di Jeff Koons di BMW Serie 8 è una vera e propria scultura. Le linee si ingrandiscono sempre più nel loro tragitto dal cofano verso il bagagliaio, creando un senso di movimento in avanti, proprio come gli elementi di design che ricordano i getti di vapore e il ‘POP!’. Il colore blu ricorda la vastità dello spazio e adoro l’idea che l’auto sia un’auto globale.

gentleman auto arte jeff koons bmw

Oltre 200 ore di lavoro

Per realizzare la colorazione di questa edizione speciale servono 200 ore di lavoro di tecnici specializzati, infatti vengono tinteggiati solo due esemplari la settimana. I campioni di colore sono stati spesso applicati con speciali lenti di ingrandimento. Il design espressivo combina undici diversi colori esterni che vanno dal blu all’argento e dal giallo al nero.

gentleman auto arte jeff koons bmw

Interni da supereroi

Gli interni sono composti da materiali di alta qualità, pelle pregiata e un coperchio del portabicchieri con un badge di riferimento dell’edizione e la firma dell’artista. I sedili sono verniciati nei toni del rosso e blu che riflettono i colori dei supereroi dei fumetti così come quelli dei veicoli ad alte prestazioni BMW M.

L’artista 

«Ci ho pensato molto intensamente: qual è l’essenza della Serie 8 Gran Coupé? Qual è l’essenza della potenza? Come creare qualcosa che esemplifichi tutta l’energia della BMW Serie 8 e che sia anche in grado di includere l’elemento umano?” Ogni veicolo viene fornito con un certificato in formato large firmato da Jeff Koons, Oliver Zipse (Chairman del Board of Management di BMW AG) e con il numero di serie del veicolo. L’artista ha disegnato anche la copertina del manuale di guida.

gentleman auto motori Calder-with-Herve-Poulain-Sache-1975
Hervé Poulain, pilota francese di auto da corsa e appassionato d’arte e il fondatore di BMW Motorsport Jochen Neerpasch.

Una storia nata negli anni 70

Hervé Poulain, pilota francese di auto da corsa e appassionato d’arte e il fondatore di BMW Motorsport Jochen Neerpasch, diedero vita alla prima BMW Art Car quando chiesero ad Alexander Calder di disegnare l’auto da corsa BMW di Poulain nel 1975. Fu l’anno in cui iniziò la lunga storia delle BMW Art Cars.

gentleman motori auto arte sandro chia bmw
Sandro Chia / BMW M3 GTR / 1992.

Da allora, 19 artisti di tutto il mondo hanno dato vita alle automobili BMW del loro tempo. Le BMW Art Car di Roy Lichtenstein, Esther Mahlangu, Jenny Holzer, Andy Warhol, David Hockney, Ólafur Elíasson, Frank Stella, Robert Rauschenberg, Cao Fei e John Baldessari, tra gli altri, sono tutte ispirate agli sviluppi dell’arte, del design e della tecnologia. Jeff Koons ha disegnato la diciassettesima BMW Art Car nel 2010, la BMW M3 GT2, che ha anche partecipato alla 24 ore di Le Mans.

Tutte le art car di BMW si possono osservare grazie all’app di Acute Art che grazie alla tecnologia della realtà aumentata, consente di riportare i modelli iconici nel salotto di casa propria.

gentleman magazine giugno 2022

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo