La cucina fronte mare dello chef pluristellato Pino Cuttaia

di Alessandra Oristano

Lo chef, originario di Agrigento, riparte dalla sostenibilità
e dalla valorizzazione del territorio

Pino Cuttaia e Alessandro Ravanà

Uovodiseppiamare è il progetto voluto dallo chef due stelle Michelin Pino Cuttaia per ripartire con semplicità e nel rispetto per la natura. A San Leone, nei pressi del porticciolo della spiaggia di Agrigento, il suo ristorante si presenta in una nuova veste e resterà aperto tutto l’anno.

La sua cucina fronte mare esalta la sostenibilità che resta l’ingrediente principale nei piatti di mare e di terra. Uovodiseppiamare esprime la filosofia dello chef in una modalità libera e racconta il legame indissolubile tra Pino Cuttaia e il mare.

«C’è un ingrediente che non manca mai nei miei piatti e che consente di riconoscerli: la memoria. Ognuno contiene sempre almeno un pizzico di ricordi», afferma.

E dopo il ristorante La Madia a Licata dove ha conquistato le due stelle, ha creato Uovodiseppia: «Uno spazio dove sentirmi più libero, senza le regole rigide del ristorante».

Un luogo dove si acquistano prodotti eccellenti, ingredienti raccontati e tracciati, piatti firmati. Questo negozio è a disposizione di tutti, per entrare nel mondo della Madia e nell’intimità della sua cucina.

La dispensa di Pino Cuttaia è una cucina su misura, come un abito, che nasce dalle esigenze del cliente e dalla memoria del cuoco. E in una cucina sostenibile, nulla si spreca.

Pamigiana con uovo mimosa

Polpo “Nummari”, Merluzzo all’affumicatura di pigna, spuma di patata e condimento alla pizzaiola; Spatola a beccafico con caponata di verdure croccante sono solo alcune delle sue ricette più famose, che si potranno assaggiare al nuovo Uovodiseppamare.

Il paesaggio marino ispira molti dei suoi piatti e ne caratterizza il sapore. «Gli ingredienti si armonizzano con il paesaggio nelle pietanze che nobilitano le materie prime più semplici provenienti da una filiera di piccoli produttori», così lo chef Pino Cuttaia presenta la cucina di Uovodiseppamare.

Lo chef del locale sarà Alessandro Ravanà, anche lui originario di Agrigento.

Uovodiseppiamare, Agrigento

L’intero progetto architettonico, curato dallo studio Salefino, è attento all’ambiente e grazie alla scelta dei materiali e dell’arredamento mira a una completa integrazione con la natura. Adiacente al locale, c’è una spiaggia privata dove godersi la bellezza del paesaggio.

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo