Il toro sfida l’acqua

Lamborghini sfida l’acqua. Dalla strada al mare. Gentleman sale a bordo di Tecnomar for Lamborghini 63. lo yacht sportivo che s’ispira alle supercar della casa emiliana, realizzato da The italian sea group

Il 63 in casa Lamborghini è un numero fondamentale, emblematico.

Nel 1963, «lo stemma del Toro» venne per la prima volta associato a una supercar, la 350 GTV, vettura con la quale Ferruccio Lamborghini, il fondatore di uno dei marchi oggi più iconici del mondo delle quattro ruote, volle lanciare la propria sfida al Gotha dei costruttori di auto sportive, Enzo Ferrari in primis.

Tecnomar for Lamborghini 63 è lo yacht realizzato sotto l’egida di The Italian Sea Group, holding delle costruzioni nautiche titolare dei marchi Tecnomar e Admiral, che sotto la guida del fondatore, Giovanni Costantino, è stata da poco quotata alla Borsa di Milano.

Le forme sono state sviluppate dal team di yacht designer del cantiere, capitanati da Gian Marco Campanino, con il contributo del Centro stile della Casa di Sant’Agata Bolognese, guidato da Mitja Borkert.

l'auto e lo yacht tecnomar for lamborghini
Lamborghini Sian e Lamborghini 63 Tecnomar.

Il 63 indica anche la lunghezza in piedi, circa 19 metri

Il bolide ha un design che trae ispirazione dal progetto FKP 37, meglio conosciuto come Lamborghini Sián, la prima supercar ibrida del costruttore, realizzata a tiratura limitata: 63 esemplari in versione coupé, e 19 con carrozzeria roadster.

Prestazioni adrenaliniche

Di 63 unità potrà essere anche la produzione di Tecnomar for Lamborghini 63, yacht evocativo del marchio emiliano, che assieme a Ducati, oggi è di proprietà del Gruppo Volkswagen.

Lo yacht è accreditato a una velocità massima di 60 nodi, ovvero poco più di 110 km/h, che per una barca di serie rappresentano prestazioni adrenaliniche.

Performance raggiunte in virtù di una carena a V «corsaiola»

Si tratta di veri e propri scalini che servono a ventilare lo scafo, in modo da creare una sorta di cuscinetto d’aria fra barca e acqua, che riduce gli attriti e ne favorisce lo scivolamento.

I motori sono due MAN, ciascuno da 2.000 HP, la cui potenza viene scaricata in acqua da una coppia di eliche di superficie, tipologia propulsiva utilizzata anche dalle barche off-shore.

il motori lamborghini incontrano la nautica con sea group
Giovanni Costantino Ceo di The Italian Sea Group.

Un day boat per godere il mare di giorno

Gentleman è salito a bordo del Tecnomar for Lamborghini 63: nonostante il metro abbondante d’onda, generato da una ventina di nodi di vento.

Con la barca carica di carburante e acqua ma soprattutto di giornalisti, in un amen sono stati raggiunti i 52,8 nodi, il massimo consentito con quelle condizioni meteo.

Lo scafo ha mostrato attitudine a virare stretto e preciso, con un seakeeping che dà sicurezza e comfort, specie perché, anche con un mare pieno di creste, la coperta è rimasta asciutta, anche a 100 km/h.

Una barca sportivissima, ma vivibile, a patto che si resti sotto al grande hard top che protegge il cockpit e parte del pozzetto.

Tecnomar for Lamborghini 63 è un day boat per godere il mare di giorno, ma anche per un weekend. Sottocoperta, oltre alla cucina attrezzata, ci sono due cabine e un bagno. La zona pranzo è nel pozzetto e può accogliere otto commensali.

gentleman luglio 2022 speciale sport

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo