Yoga delivery

di Giada Barbarani

Con un network di 200 professionisti, loYoga è l’app che porta a casa, ma anche in ufficio, l’insegnante per lezioni su misura. Lorenza Minola racconta com’è nata l’idea

gentleman magazine italia be smart sport loYoga app lorenza minola

In un mondo in cui ogni cosa è a portata di click, dove è possibile avere tutto a domicilio in pochi minuti, dalla spesa al massaggio, perché non creare un’app che potesse avvicinare le persone al mondo dello yoga in maniera semplice e, soprattutto, professionale?

Sì, di applicazioni e piattaforme per lo sport ce ne sono molte, ma sono poche quelle che si avvalgono di un network di professionisti testati sul campo e che arrivano quando, e dove, si vuole.

L’idea è venuta all’imprenditrice milanese Lorenza Minola. «L’app LoYoga non è un marketplace, tutti gli insegnanti (oltre 200) sono selezionati da me in persona. Ci si localizza, si seleziona il livello, se si è in cerca di una categoria speciale (donne incinte, mamma e bambini…) e, una volta prenotati, c’è un contatto preliminare per conoscersi», racconta Lorenza.

Ma come si è avvicinata allo yoga Lorenza, con un passato da consulente e producer di format Tv?

«Questa disciplina mi ha aiutato molto: all’università, per curare i dolori alla schiena; successivamente per superare momenti di stress legati al lavoro e non solo. Inizialmente il mio approccio era strettamente correlato al benessere fisico, ma poi ho capito che lo yoga ti cambia dall’interno e ti porta a una consapevolezza non solo del corpo, ma di vita e condivisione».

Il passo successivo è stato quello di diventare insegnante.

«In realtà non era nei miei programmi. Nell’estate del 2015 avevo prenotato un retreat a Estepona, in Spagna e, vedendo la mia esperienza, mi hanno proposto di seguire il corso da insegnante. Una volta terminato, ho postato su Facebook il diploma, più per soddisfazione personale che altro», racconta Lorenza.

gentleman magazine italia be smart sport loYoga app retreat
La casa a Bibbona, in Toscana, dove Lorenza organizza retreat per i suoi allievi.

«Invece ho iniziato a ricevere richieste e ho capito che avrei potuto condividere la mia esperienza e proporre uno yoga su misura, adatto a tutti, dal manager che ha a disposizione solo la pausa pranzo a chi soffre di problemi fisici e non si sente a proprio agio ad andare in uno studio».

E per coinvolgere più persone possibili, è nata l’app.

gentleman magazine giugno 2022

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo