Alla scoperta dei mestieri d’arte di Vacheron Constantin

La terze serie della collezione Métiers d’Art Omaggio ai grandi esploratori celebra i navigatori portoghesi Bartolomeu Dias, Vasco da Gama e Pedro Álvares Cabral. Ma anche la maestria artigianale della manifattura di Vacheron Constantin.

Dopo Magellano, Zheng Hé, Cristoforo Colombo e Marco Polo, la manifattura di orologi Vacheron Constantin celebra gli esploratori portoghesi Bartolomeu Dias, Vasco da Gama, Pedro Álvares Cabral con la terze serie della collezione Métiers d’Art Hommage aux grands explorateurs.

Tre edizioni limitate a dieci esemplari per far rivivere lo spirito del viaggio e dell’esplorazione, della scoperta delle arti e delle culture, spirito che è nel Dna della storia di Vacheron Constantin fin dalle sue origini.

Ognuno dei tre quadranti è ispirato a una mappa dell’Atlante Miller del 1519 e mostra una parte del mondo e le rotte marittime percorse dai tre esploratori. Per riprodurre tutte le sfumature dei colori e la delicatezza dei motivi, la Maison ha scelto l’arte della smaltatura.

Il risultato? Tre quadranti in smalto Grand Feu, capolavori di precisione che richiedono un mese di lavoro e 11 cotture in forno, tra gli 800 ei  900 °C. Anche gli elementi decorativi , dalle navi alla fauna e la flora, sono realizzati con la delicata tecnica della pittura in miniatura.

La rosa dei venti, che orna la massa oscillante in oro rosa di 22 carati, si vede dal fondello trasparente. I tre modelli Métiers d’Art Omaggio ai grandi esploratori hanno un calibro di manifattura 1120 AT. Il movimento si distingue  per lo spessore di soli 5,45 mm, mentre la cassa in oro rosa è di 41 mm.

Nascosta sotto la parte superiore del quadrante, la ruota delle ore è dotata di tre bracci che recano ciascuno quattro numeri delle ore, azionati da una camma a forma di croce di Malta, come l’emblema della Manifattura.

 

 

gentleman magazine giugno 2022

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo