Pirelli compie 150 anni

Pirelli compie 150 anni. Ha festeggiato al Piccolo Teatro di Milano con un racconto fra industria, cultura, costume, tecnologia e passione.

Al via un countdown da Rio De Janeiro a Shanghai, New York e Milano per celebrare l’anniversario.

E’ on-air la nuova campagna pubblicitaria su tv, stampa, digital e social tra le iniziative nuovi progetti editorialie digitali, l’emissione di un francobollo e di tre monete celebrative.

Il logo creato per celebrare i 150 anni di Pirelli.

Il logo creato per i 150 anni, svelato lo scorso novembre in occasione del lancio del Calendario Pirelli 2022 di Bryan Adams, è stato protagonista nei giorni scorsi al Rally di Montecarlo.

Ha decorato la livrea della vettura che ha compiuto il giro inaugurale del circuito, sulle piste e sui pettorali della Coppa del mondo di sci a Cortina e a San Siro nella partita Inter-Venezia.

Ma, nell’arco dell’anno, continuerà a essere celebrato nelle sponsorizzazioni Pirelli.

UN SITO DEDICATO CON STANZE TRIDIMENSIONALI PER VISITARE IL MONDO PIRELLI

Per un racconto digitale dei 150 anni è stato realizzato un innovativo sito web www.pirelli.com/150anni che permette di “viaggiare” all’interno del mondo Pirelli. Attraverso quattro stanze virtuali dedicate:

  • Prodotto
  • Ricerca & Sviluppo
  • Sostenibilità & Sport
  • Arte & Cultura

Ci si può immergere in un ambiente tridimensionale che presenta i prodotti di ieri e di oggi, l’impegno nella sostenibilità, le attività nelle competizioni sportive e le iniziative artistiche e culturali a partire dal Calendario Pirelli.

St. Vincent mese di febbraio e copertina del Calendario Pirelli 2022. Porta la firma del fotografo e cantante canadese Bryan Adams.

Un’azienda nata come produttrice di pneumatici che è arrivata ai più alti livelli nel mondo della moda.

Agli albori del secolo, Pirelli iniziò a contrassegnare gli pneumatici con un simbolo distintivo, una stella a cinque punte racchiusa in un cerchio.

Nel giro di pochi anni, i volumi aumentarono a tal punto da rendere necessaria la costruzione di un secondo e più grande stabilimento nella popolare zona Bicocca, dove l’azienda poi stabilì anche il suo quartier generale.

Carl Lewis, il campione olimpico. E’ del 1994 la fotografia dell’atleta americano Carl Lewis in tacchi rossi a spillo, con l’headline Power is nothing without control.

I prodotti Pirelli iniziarono a diffondersi anche al di fuori dei confini nazionali, dalla Spagna all’Argentina, e ad ottenere crescente popolarità con le prime imprese sportive condotte a bordo di veicoli motorizzati e non.

I suoi pneumatici hanno equipaggiato, tra le altre, anche la Itala 35/45 HP che ha concluso vittoriosamente il raid Pechino-Parigi nel 1907 e le vetture protagoniste delle prime competizioni automobilistiche.

Nel 1922 ottenne, tra le prime società italiane, la quotazione alla Borsa di Milano.

L’opera di Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti 2004-2015, Lorenzo Palmieri, esposti all’Hangar Bicocca.

Il periodo pre e postbellico è stato una continua ricerca dell’innovazione: arrivò il Cinturato, uno dei primi pneumatici radiali introdotto negli Anni ’50, che contribuì ad affermare l’importanza degli pneumatici nell’evoluzione prestazionale delle auto.

Trenta anni dopo Pirelli si mise in luce come uno dei pionieri delle fibre ottiche.

 

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Poligrafico e Zecca dello Stato hanno presentato la nuova Collezione Numismatica, che comprende un trittico di monete celebrative in oro e argento dedicate al Gruppo Pirelli.

Nel 2002, inoltre, sotto la guida di Marco Tronchetti Provera, genero e successore di Leopoldo Pirelli, l’azienda entrò nel mercato della moda e dell’abbigliamento tecnico:

orologi e occhiali, con una serie di indumenti e accessori di propria produzione che successivamente diedero vita al ramo d’azienda noto come Pirelli Design.

Lo sport e il calendario

Il legame di Pirelli con il mondo dello sport non è solo competizioni automobilistiche in cui l’azienda è stata direttamente interessata quale fornitrice, ma si è espressa anche attraverso importanti operazioni di sponsorship.

Nota a tutti quella storica dell’imbarcazione Luna Rossa a quella della squadra di calcio dell’Inter, durata dal ’95 fino allo scorso anno, rafforzando ulteriormente il legame con la città.

Senza dimenticare il leggendario Calendario Pirelli, realizzato dal 1963 e non destinato al commercio ma realizzato in tiratura limitata per essere omaggiato a clienti Vip.

Questo calendario è a tutti gli effetti una manifestazione artistica che ogni anno vede la partecipazione dei più celebri fotografi internazionali e delle più famose e belle attrici e modelle contemporanee.

gentleman settembre 2022

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo