Riapre a Milano Rotonda Bistrò

di Giuliana Di Paola

Alla Besana riapre Rotonda Bistrò con il menù di Tommaso Arrigoni e i cocktail del 1930, il secret bar di Milano 20° tra i World’s 50 Best Bars

rotonda bistrò milano
Il bancone della Rotonda Bistrò riaperto alla Besana di Milano dalla colazione all’aperitivo.

Alla Besana riapre il Rotonda Bistrò con il menù creato dallo chef stellato Tommaso Arrigoni di Innocenti Evasioni e i cocktail ideati da Benjamin Cavagna del 1930, il secret bar di Milano al 20° posto tra i World’s 50 Best Bars.

rotonda bistrò milano
Americano della Besana con Picon, aperitivo franco-algerino a base di arance amare.

Gli spazi della chiesa di San Michele Arcangelo, chiamati con familiarità dai milanesi la Besana, hanno vissuto tanti passaggi di utilizzo. Dal ‘700 questo è stato ospedale, cimitero, spazio espositivo, fino a ospitare oggi eventi, sfilate e dal 2014 il Muba, Museo dei bambini.

rotonda bistrò
Per il rispettoso restyling di Rotonda Bistrò Pasquale Formisano si è affidato allo Studio OBR.

La Rotonda Bistrò riapre considerando l’eclettico pubblico che frequenta il posto in una posizione strategica tra Tribunale e Policlinico, come ha spiegato all’inaugurazione il fondatore Pasquale Formisano.

rotonda bistrò Paloma
Paloma.

Si apre al mattino per la colazione e per pranzi negli ampi spazi all’aperto fino alle merenda per poi passare, dalle 18 in poi, all’aperitivo con i cocktail creati da Benjamin Cavagna del 1930.

rotonda bistrò milano

La nota dominante della drink list è il low e, a volta, no alcol, perché lì va la tendenza. Tutti i cocktail sono sotto i 21° e si arriva fino ai 10°. Ma senza rinunciare a gusto e sperimentazione. 

rotonda bistrò milano
Molte le uova nella carta creata da Tommaso Arrigoni per la Rotonda Bistrò.

In lista grandi classici rivisitati come l’Americano della Besana con Bitter Fusetti di Farmily (linea di distillati creati dalla famiglia del Mag di Flavio Angiolillo, di cui il 1930 fa parte), mix di Vermouth e Picon, classico aperitivo franco-algerino, vino fortificato con arance amare, e top di Chinotto.

rotonda della besana
L’ingresso della chiesa di San Michele Arcangelo, oggi Muba, vista dai portici della Besana.

Al Negroni fatto con solo prodotti derivati dalla vigna: mix di Vermouth, bitter e Saba, ossia mosto d’uva cotto, base essenziale per l’Aceto Balsamico di Modena). E il rinfrescante Paloma, tequila e sciroppo di agave riposato nel peperone rocoto. 

 

gentleman settembre 2022

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo