Che rum cocktail sei?

di Giuliana Di Paola

Il rum (per i Cubani ron) è il drink preferito dei Pirati dei Caraibi e il re dei cocktail con un testimonial d’eccezione: Ernest Hemingway

rum cocktail

Il rum è il re dei cocktail e Cuba è la sua patria. Ernest Hemingway con il suo motto «mi Mojito en la Bodeguita, mi Daiquiri en El Floridita» ha fatto la fortuna di entrambi i locali dell’Avana e dei due cocktail a base di ron, come si chiama a qui il distillato a base di canna da zucchero. Ma, dovendo scegliere, quale preferite?

Mojito (76%) 

Se il rum è il drink dei Pirati dei Caraibi, il mojito è il loro cocktail. Pare che l’abbia creato Sir Francis Drake in persona, il corsaro di Sua Maestà, durante l’assedio dell’Avana nel 1586. C’è di vero che gli agrumi non mancavano mai sulle navi a lunga percorrenza, grazie all’azione anti-scorbuto dovuto alla mancanza di vitamine. E sull’isola abbondavano zucchero di canna e hierbabuena, la menta selvatica cubana.  

Ingredienti

45 ml di ron cubano bianco,
20 ml di succo di lime
2 cucchiai di zucchero di canna chiaro,  soda
6 rametti di menta,
top di soda

Preparazione

Mettere menta, zucchero e succo di lime nel bicchiere, riempire di ghiaccio. Versare il rum e completare con la soda. Mescolare piano tutti gli ingredienti.

rum cocktail

Daiquiri (66%) 

Il daiquiri è tra i re dei sour, la categoria dei cocktail acidi o aspri come dice la parola che mescolano un distillato, il ron bianco, succo di lime o limone e un dolcificante. Tutto sta nel dosare la giusta proporzione. All’autore del Vecchio e il mare pare piacesse senza zucchero e rum doppio, così il bartender del Floridita creò la versione Hemingway Daiquiri o Papa Doble. Modificata poi con l’aggiunta di succo di pompelmo e maraschino nella variante Hemingway Special.

Ingredienti

60 ml di ron cubano bianco
20 ml di succo di lime
2 cucchiai di zucchero fino

Preparazione

Versare tutti gli ingredienti nello shaker. Mescolare bene per sciogliere lo zucchero. Aggiungere il ghiaccio e agitare. Filtrare in un bicchiere da cocktail raffreddato.

rum cocktail

Cuba libre (58%)

Cocktail da discoteca per eccellenza Cuba libre, deve il suo nome all’indipendenza di Cuba dalla Spagna conquistata in seguito alla seconda guerra d’indipendenza cubana (1895-98) con l’apporto fondamentale degli Stati Uniti, da cui la Cola, appunto.

Ingredienti:

50 ml rum bianco
120 ml Coca Cola
10 ml succo di lime

Preparazione

Versare gli ingredienti in un bicchiere highball pieno di ghiaccio e guarnire con spicchio di lime.

rum cocktail

Piña Colada (58%)

Letteralmente ananas pressato, la Piña Colada è inscindibilmente legata all’immaginario delle vacanze esotiche. È tra i rum cocktail più noti, anche se non è nato a Cuba, ma a Porto Rico, l’altro paradiso caraibico amato dai turisti americani che si riversarono in massa qui dopo l’embargo cubano degli anni 60.

Ingredienti

50 ml di rum bianco
30 ml di crema di cocco
50 ml di succo d’ananas fresco

Preparazione

Frullare tutti gli ingredienti con ghiaccio in un blender, versare in un bicchiere grande e servire con una cannuccia.

rum cocktail
Planter’s Punch.

Planter’s Punch (42%)

Come dice il nome, le sue origini risalgono alle piantagioni di zucchero di canna caraibiche, per la precisione giamaicane. Una quantità di distillato veniva destinato ai lavoratori per sostenerne il lavoro e l’umore. 

Ingredienti

45 ml rum giamaicano
15 ml succo di lime
30 ml succo di canna da zucchero

Preparazione
Versare tutti gli ingredienti nel bicchiere e aggiungere una diluizione a piacere: acqua, ghiaccio o succhi di frutta freschi.

 

gentleman agosto 2022

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo