Workwear: l’evoluzione del mitico 4 Ganci

di Pier Luigi Crivelli

In canvas di cotone. Resinato. E nella versione Navajo. Il  4 Ganci Fay Archive continua il suo viaggio, questa volta in Cile, per essere testato da chi vive e lavora nella natura

Giacca Fay in Canvas di cotone
I climber Vito e Costanza testano la giacca 4 ganci in canvas di cotone.

Capi che raccontano una storia, uno stile di vita, una filosofia. Come le nuove 4 Ganci di Fay Archive, brand di workwear e outdoor del Gruppo Tod’s. Un ritorno alla origini, a quella famosa giacca con i ganci che incuriosì i fratelli Diego e Andrea Della Valle quando, a metà degli anni Ottanta, rilevarono il marchio di abbigliamento tecnico per pescatori e vigili del fuoco, trasformandolo in must have.

Dal 2020 questi capi fanno parte di una operazione che vede Fay Archive scendere in campo, di stagione in stagione, per essere testati da lavoratori in giro per il mondo, da uomini e donne che hanno a che fare quotidianamente con la durezza della natura (il primo viaggio è stato sull’isola di Gotland, nel Mar Baltico. Il secondo sulle spiagge di Lanzarote. Il terzo, in Islanda).

Questa stagione Fay Archive è stato trasportato in Cile, in una terra dove la natura è protagonista, tra altopiani desertici e coste selvagge. Qui, il fotografo inglese James Mollison, ha seguito 6 personaggi nel loro quotidiano.

Fay archive
Il fabbro Pablo Guerrero con la giacca 4 Ganci in cotone resinato.

Come Pablo Guerrero, un fabbro che forgia coltelli straordinari, realizzando a mano anche il manico in legno, del remoto paese di Pitrufquén, nella regione dell’Aracania, in Cile. Qui testa la giacca 4 Ganci in cotone resinato.

Fay Archive
Nico Lagos con la 4 Ganci in canvas di cotone.

E Nico Lagos, fotografato nel deserto di Atacama, il più arido della Terra. Nico, tra lagune saline e vulcani, geyser e città fantasma, si dedica da anni all’osservazione dei puma e dei rarissimi gatti delle Ande, la specie felina a maggior rischio di estinzione Dell’America Latina. Qui ha testato la 4 Ganci in Canvas di cotone.

 

Fay Archive
I fratelli Mateo e Miguel Càceres Murrie e l’archeologo marittimo Nico Lira, mentre testano la giacca 4 Ganci in canvas di cotone e nella versione Navajo.

E, ancora, i fratelli Mateo e Miguel Càceres Murrie che stanno trasformando il loro Faro di San Isidro (situato sul lembo di terra più meridionale dello Stretto di Magellano), in un museo dedicato alle balene. Con loro, l’archeologo marittimo Nico Lira. I tre testano le giacche di Fay Archive in canvas di cotone e nella versione Navajo.

Fay Archive Cile
La coppia di climber Vito e Costanza, con la 4 Ganci in canvas di cotone.

Per finire con la coppia di climber che hanno trasformato la loro passione in una scelta di vita: a San Josè de Maipo, tra fiumi e ghiacci, nel cuore delle Ande. Qui vivono insieme nella natura, insegnando ad adulti e bambini la difficile arte del rock climbing. Sono ritratti mentre testano la 4 Ganci in canvas di cotone.

gentleman luglio 2022 speciale sport

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato
sul lifestyle del Gentleman contemporaneo